Consigli COSMETICI – creme – pulizia – cura della pelle

Consigli COSMETICI – creme – pulizia – cura della pelle

Consigli COSMETICI - creme - pulizia - cura della pelle

A volte è così che non sappiamo esattamente che tipo di pelle abbiamo, e che cosa è collegato ad essa, non sappiamo come dovremmo prendercene cura e quali cosmetici dovremmo usare qui. Pertanto, a volte vale la pena di rivolgersi a un’estetista, in modo che possa valutare tutto questo con un occhio professionale e consigliarci su ciò che dovremmo fare qui.

Crema per la giusta carnagione

Possiamo avere la pelle secca, grassa o mista, e ognuna di esse richiede una cura adeguata. Ecco perché vale la pena di sapere quale tipo di pelle è la nostra, in modo che la pelle secca non si secchi ulteriormente e la pelle grassa non si unga. Se sappiamo che tipo di pelle abbiamo, sarà più facile per noi decidere se scegliere creme idratanti o opacizzanti, e allora saremo sicuri di lavorare per la nostra pelle.

La pulizia della pelle è importante

Naturalmente, nessuno dubita che sia estremamente importante applicare vari tipi di creme sulla pelle per mantenerla soda e liscia per lungo tempo. Ma vale la pena sapere che è anche importante detergere bene la pelle. È importante liberarsi di tutto ciò che si è depositato sulla pelle dopo un’intera giornata, perché solo la pelle così pulita sarà in grado di assorbire tutte le sostanze nutritive che cerchiamo di applicare con le creme.

Vediamo come dovremmo prenderci cura della nostra pelle per assicurarci che rimanga soda, liscia e luminosa per lungo tempo.

23 consigli di bellezza da conoscere

Anche i migliori cosmetici non vi aiuteranno se non sapete che… Dopo anni di test sui cosmetici so una cosa: i cosmetici non sono tutto. È necessario sapere come usarlo o non usarlo. Oggi vorrei condividere con voi questa conoscenza in una pillola così piccola. Quindi, al punto!
1) Non strofinare il viso con un asciugamano – basta metterlo e toccarlo delicatamente. La faccia non è la gamba. È molto più delicato e richiede questo trattamento.
2) Non strofinarsi ogni giorno – non rimuove lo sporco dal viso più a fondo di un normale gel.
3) Non spremere la merda – l’hai letto un milione di volte? Forse vi ricorderete le prime milioni di volte.
4) Non asciugare il viso con i tonici alcolici – fanno ancora più brufoli. Il volto ha bisogno…
5) …di umidificazione! Idratare, idratare, idratare, idratare! E se lo dimentichi di nuovo, idratati!
6) Prenditi cura di te stesso nel suo complesso – non avrai un bell’aspetto (o ti sentirai bene) con un bel vestito e un occhio di gatto perfettamente realizzato se hai la pelle secca.
7) La bellezza naturale non significa trascuratezza – non lasciatevi trascinare dal fatto che prendersi cura di se stessi è per gli zoppi. 8) Usate un taglio di capelli – è meglio passare 5-10 minuti su un balsamo e non acconciare i capelli che il contrario.
9) Dormire un po’ – nessuno ha mai fatto una buona notte di sonno dalla prossima ora su Facebook.
10) Investite in almeno un olio – sarà utile per i vostri capelli, la pelle, le mani, il viso, il corpo… e se non lo fate, ci friggerete sopra qualcosa. Qui potete leggere ulteriori informazioni sugli oli.
11) Fate amicizia con semi di lino e agnello – mangiate anche dall’interno! Potete leggere di più sul fieno qui, e sulle malte qui.
12) Bere molta acqua – sembra banale, e la maggior parte beve ancora molta coca o birra.
13) Ricordati dei tuoi piedi – solo perché non li vedi tutti i giorni nello specchio ingranditore (come i tuoi pori) non significa che non li hai.
14) Tenete un asciugamano per il viso separato in bagno – probabilmente non volete un balsamo per capelli sulle guance.
15) Cercate cosmetici che abbiano una pompa – sono più igienici e spesso più efficienti.
16) Sviluppare nuove abitudini – per esempio, una rimozione completa del trucco, una maschera settimanale e uno scrub delicato. Per saperne di più su come farlo, leggete qui.
17) Per ogni prodotto cosmetico per cui si spende molto, trovatene uno per cui si spenderà poco – per esempio, io investo in primer ma compro creme per le mani a buon mercato o quasi nessun ombretto. In breve, mantenete l’equilibrio.
18) Acquistate un pennello per la polvere più piccolo – spazzare in giro con un pennello grande vi farà brillare dopo due ore, indipendentemente dalla polvere. Cerca di renderlo più preciso.
19) Non impazzire con il contorno – è una perdita di tempo e di vita.
20) Non hai bisogno di 30 ombretti e 20 lucidi – hai bisogno di una buona base.
21) Non tingetevi i capelli se non siete costretti a farlo – risparmierete un’enorme quantità di denaro sul vostro parrucchiere (no, lo stesso colore di un buon parrucchiere non esce mai dalla vernice di casa).
22) Non cercate di cambiare il colore della vostra pelle con la forza – il solarium era di moda dieci anni fa.
23) Non cambiate voi stessi al 100% – pittura, ciglia finte, ciglia finte, brillo, solarium, contorno e lucidalabbra sono sempre una cattiva idea. Pensate a una cosa che potrebbe fare un po’ di differenza per il vostro aspetto, non dieci.

  • bonus o consigli dei lettori del blog. Hai scritto così tante cose interessanti nei commenti che devo riscriverle qui, grazie! Completerò la lista regolarmente.
    ◦ Ricordate mani (kreeeeem!) e chiodi – è meglio averli non dipinti che spennati. Investire in un buon condizionatore, non in 10 lacche. E ricordatevi di idratare le cuticole.
    ◦ Ricordati di proteggere dal sole non solo in estate.
    ◦ Investire in un buon profumo – niente ti fa sentire così femminile
    ◦ Lavati il trucco. Sì, lava il mascara anche per la notte.
    ◦ Prenditi cura anche della pelle del tuo seno – ho scritto un reggiseno?
    E quando hai tutto, comprati della bella biancheria intima come ricompensa. Un corpo ben curato + bella biancheria intima = 100 soddisfazioni da te stesso. Pura matematica femminile. E cosa aggiungeresti a quella lista da te stesso?

Come liberarsi dei punti neri? Cosmetici o trattamenti per un’estetista?

I punti neri appaiono più spesso dove si hanno le ghiandole più sebacee. E’ intorno al mento, al naso, alla fronte. I punti neri chiusi amano trasformarsi in “brufoli” più grandi. E questo perché un comedone può essere infettato da batteri. I batteri si trovano naturalmente sulla superficie della pelle. I punti neri aperti sono spesso scuri (punti neri) perché la miscela di sebo, pelle e ossidi di sebo.

I punti neri compaiono più spesso sull’acne e sulla pelle grassa. Ma non solo. Pelle inquinata e punti neri sul naso possono verificarsi su qualsiasi tipo di pelle, anche secca.

La lotta del dottore contro i punti neri?

Come ho detto, i punti neri possono apparire su qualsiasi tipo di pelle. Tuttavia, quando colpiscono l’acne o la pelle grassa, possono spesso trasformarsi in numerose e dolorose efflorescenze acneiche da cui fuoriesce olio. In questo caso è meglio consultare un dermatologo. Il trattamento dermatologico, sia con pomate topiche che con farmaci generici, vi aiuterà ad affrontare sia l’acne che i punti neri.

Il vostro medico vi consiglierà probabilmente anche di prendervi cura della vostra pelle con cosmetici adeguati e soprattutto con una regolare pulizia o tonificazione del viso. Anche le creme per il viso ben selezionate vi aiuteranno.

Trattamenti cosmetici per punti neri

Come ho già detto, una delle armi più efficaci nella lotta contro i punti neri è ovviamente una buona pulizia. Una volta ogni tanto, con un’estetista, è possibile detergere a fondo la pelle.

Il primo trattamento che potete fare nel salone di bellezza è naturalmente la pulizia manuale. Questo tipo di trattamento è consigliato soprattutto per le persone con acne e pelle grassa. E di cosa si tratta? In breve, si tratta semplicemente di spremere i baffi dai pori della pelle. Prima che l’estetista inizi a spremere i comedoni sterili, applicherà prima uno scrub sulla pelle per rimuovere l’epidermide morta, e poi un preparato che estenderà i pori – li renderà più facili da pulire. In alcuni saloni di bellezza, l’estetista può anche dirigere un flusso di vapore caldo – i pori si aprono quando sono esposti al calore. L’estetista spremerà i punti neri aperti con le dita o con un dispositivo speciale e, se necessario, potrà anche usare un ago sterile per strofinare i punti neri chiusi e rimuoverli dalla pelle. Al termine del trattamento, l’estetista applica una crema lenitiva per lenire le irritazioni e gli arrossamenti della pelle.

Tale pulizia della pelle ha molti vantaggi, ma ci sono anche molti avversari. Chi non è favorevole alla pulizia manuale sottolinea che essa viola l’integrità della pelle e può portare solo a cicatrici da acne sulla pelle. E i pori si contamineranno comunque. Beh, ai comedoni piace tornare, non importa quale forma di pulizia si usi. Queste sono le specifiche della tua pelle. L’unico modo efficace per combatterli è eliminarli regolarmente.

Un altro trattamento che un’estetista può consigliare è il peeling per la cavitazione. Questa forma di pulizia della pelle è raccomandata soprattutto per le persone con pelle sensibile o capillare. Si tratta di una delicata forma di pulizia della pelle con onde sonore. Queste onde rompono le impurità della pelle e sono quindi facili da rimuovere.

Si consigliano anche i peeling chimici per la pulizia della pelle. Qui la concentrazione e il tipo di acidi saranno scelti dall’estetista a seconda del tipo di pelle. Gli acidi più comunemente usati sono l’acido mandelico (è l’acido più debole), l’acido salicilico (ha anche un effetto antinfiammatorio – consigliato in caso di acne), o gli acidi piruvico e glicolico più forti.

L’ultimo trattamento cosmetico che vi aiuterà a combattere i punti neri è la microdermoabrasione (o microdermoabrasione a diamante). Consiste nell’esfoliare l’epidermide con una speciale testa con particelle di diamante. Questo trattamento, tuttavia, sconsiglio a chiunque abbia la pelle sensibile, suscettibile di irritazioni o vascolari. Dopo la microdermoabrasione la pelle può guarire per diversi giorni. Dopo tutto, è una procedura che consiste nello sfregare lo strato superiore dell’epidermide.